QUESTA VOLTA SCEGLI CON L’OLFATTO

QUESTA VOLTA SCEGLI CON L’OLFATTO

Ci viene spesso difficile decidere un profumo e identificare la fragranza più gradita al nostro olfatto e alla nostra pelle,che ci consente di capire quale sia il profumo che più si avvicina al nostro gusto, ma grazie alle famiglie olfattive riusciremo a capirlo subito senza doverlo necessariamente annusare o provare!

Le famiglie olfattive dei profumi posso essere divise in 7 categorie principali, ma naturalmente ogni famiglia prevede tante altre sottocategorie o incroci di accordi che rendono ogni profumo speciale e unico.
Le principali categorie sono le seguenti:

  1. Esperidata, Agrumata o Citrus: sono le composizioni ricche di agrumi come bergamotto, limone, pompelmo, madarino e arancia o  agrumi esotici, come il lime o lo yuzu.
    La parte utilizzata è la scorza del frutto. Gli agrumati caratterizzano principalmente le Eau de Cologne sia maschili che femminili e sono caratterizzati da freschezza e leggerezza.
  2. Floreale o fiorita: è la famiglia che accoglie più della metà delle fragranze femminili. Oltre alla grande varietà dei fiori presenti in natura, il profumo può essere ricavato da un solo fiore (Solifiore), o da più fiori (Bouquet).
  3. Aromatica : è una famiglia olfattiva dedicata principalmente alle eau de toilette maschili. Nelle composizioni aromatiche sono presenti piante aromatiche che trasmettono alle fragranze freschezza e vivacità. Tra le piante più utilizzate, la lavanda è al il primo posto.
  4. Fougère: il nome di origine francese, indica la pianta della felce, ma la sua composizione non ha niente a che vedere con l’odore della felce. Si tratta di un nome di fantasia con cui si indicano le fragranze caratterizzate da accordo di base di lavanda, geranio, vetiver, muschio di quercia e cumarina o fava tonka ai quali si aggiungono sfumature più o meno fresche che ne esaltano la personalità.
  5. Cipriata: questa composizione olfattiva ha intento di ricreare l’atmosfera dell’isola di Cipro. E’ sempre composta da bergamotto, rosa, gelsomino, muschio di quercia, patchouli e labdano.
  6. Legnosa: i legnosi conferiscono alle fragranze un carattere caldo e si caratterizano per la presenza di legni secchi come cedro o vetiver, e da legni morbidi come il sandalo o legni ambrati. Ultimamaente questa famiglia olfattiva si è arricchita anche di legni esotici.
  7. Orientale o ambrata: è la composizione tipica delle fragranze da toni sensuali, caldi, dolci e persistenti. Gli elementi principali sono la vaniglia, le spezie e i muschi.

LA PIRAMIDE OLFATTIVA

Riconosciuta la famiglia olfattiva della fragranza, ciò che contribuisce a definire un profumo è la percezione e lo sviluppo temporale delle essenze o materie prime nella fragranza. A tal proposito si parla di Piramide olfattiva, con la quale si intende il grado di evaporazione dei componenti e della loro persistenza, la quale si divide in tre piani olfattivi meglio conosciuti come: note di testa, note di cuore e note di fondo.

Le note di testa sono le prime ad essere percepite e sono particolarmente volatili, in quanto si attenuano dopo alcuni minuti.
Le note di cuore sono più persistenti e sono quelle che conferiscono alla fragranza il suo carattere distintivo. Compongono la parte centrale del profumo creando la famosa “scia”. Per percepirle è necessario attendere almeno 15 minuti, altrimenti saranno solo le note di testa a catturare la nostra attenzione.
Le note di fondo sono note olfattive dotate di grande persistenza e ci accompagnano anche quando le note di testa e di cuore si sono attenuate. Sono le note che danno alla fragranza sostanza e profondità, e anche se a determinare la scelta del profumo sono le note di testa, quelle del fondo ne deteminano la fedeltà.

Ai fini della scelta del profumo è pertanto necessario attendere almeno 24 ore per apprezzare e conoscere fino in fondo la vera anima della fragranza, tenedeno conto anche del fatto che ogni profumo varia in base all’acidità della pelle, motivo per cui non tutti i profumi  sortiscono lo stesso effetto su ognuno di noi.

IN ALCUNE SITUAZIONI,TIPO QUESTA, BISOGNA METTERE DA PARTE CUORE E TESTA E DECIDERE CON L’OLFATTO 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *